La razza Piemontese è una delle principali razze bovine italiane da carne a mantello bianco.
A differenza di altre razze, la razza Piemontese non è nata da manipolazioni genetiche. La sua presenza risale addirittura nell’era quaternaria.

Dalla sua macellazione si ricava una carne magra, povera di tendini, sapida e gustosa.

Alimentazione: gli animali che selezioniamo sono nutriti con alimenti naturali: mais, orzo, crusca, fave e fieno.
Niente insilati o integratori vitaminici.
Anche per la concimazione dei campi scegliamo allevamenti che concimano con materie naturali: crediamo nei batteri “amici”, essenziali per la conservazione della biodiversità, la fertilità del suolo e la qualità dei foraggi.

Linea Vacca – Vitello: gli animali che selezioniamo sono nati e cresciuti negli allevamenti scelti.
I vitelli sono allattati dalla madre per circa 4-6 mesi. Dopo lo svezzamento non vengono utilizzati insilati, soia, bicarbonato, antibiotici, sulfamidici o cortisonici.

Rispetto dell’allevatore: paghiamo le carni ad un prezzo fisso e più elevato della media. Questo per gratificare l’allevatore e ridare lustro a un’attività in fase di abbandono. La fiducia nei confronti dei nostri allevatori è fondamentale.